Il set da lettura definitivo per gli amanti dei libri di carta

Se non sei tra gli amanti dei libri di carta passa oltre questo post. Perchè troverai al suo interno una serie di consigli su cose che probabilmente ti suoneranno assolutamente inutili.

Ricominciamo.

Perchè una che crea gioielli fa un post sui libri?

Fare gioielli non è l’unica cosa che faccio e non è quello che sono, inoltre i segnalibri possono essere belli come gioielli. In più per fare gioielli e per essere creativi si deve passare molto tempo a fare cose completamente diverse.

Il cervello in genere crea quando è rilassato e pensa, o non pensa, ad altro. Le mie idee migliori arrivano prima di addormentarmi o sotto la doccia.

Una cosa che per me è indispensabile è nutrire la mia fantasia e ammetto che i libri mi danno più soddisfazione di qualsiasi altra cosa. Con la tecnologia ho la possibilità di averne sempre uno da leggere in qualsiasi momento ovunque mi trovi, dentro il mio cellulare.

Però alcuni libri devono essere su carta. I più belli, quelli da conservare (la mia tessera della biblioteca non ha avuto più un giorno di riposo da quando l’ho fatta anni fa) da rileggere, da tenere vicini come persone care.

Chi ama leggere ha una passione a cavallo tra la dipendenza e il collezionismo. Per cui tutto ciò che è attinente al libro e alla lettura è indispensabile.

Oltre ad uno spazio dedicato, accuratamente selezionato, i libri si meritano i segnalibri più belli. Io ho un cassettino dove li conservo, in vari materiali, dimensioni, forme e colori, da abbinare ad ogni libro. Ovviamente non li scelgo a caso.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Conny’s Kreations jewels (@connyskreations)

Quando vado in giro, invece di calamite e simili io prendo segnalibri. Moltissimi provengono dalle mostre che ho visto e mi sono piaciute.

Anni fa ho capito che non avevo spazio per mettere poster e stampe dei luoghi e delle mostre che visitavo. Rimanevano arrotolati in un angolino a prendere polvere, e ho realizzato che comprando dei segnalibri avrei avuto sempre sotto gli occhi il ricordo della mostra, del viaggio e dell’esperienza.

Molti dei miei segnalibri sono di carta, ma ne ho anche in legno, plastica, metallo, vetro, lunghi e grandi, piccoli e calamitati insomma di tutto. Alcuni mi sono stati regalati da chi conosce la mia passione, altri sono stati recuperati da immagini che mi piacevano.

Come me ci sono tantissime persone, e a volte non sappiamo cosa regalare e ho immaginato un set da lettura, che includesse tutto quello che può piacere o essere utile a chi ama leggere.

Il set da lettura definitivo per gli amanti dei libri di carta

Così ho fatto un po’ di ricerche per creare il set perfetto, soprattutto quando non si sa bene che libro regalare (spoiler, gli appassionati si comprano da soli i libri che amano, rischi di toppare o di regalare qualcosa che già hanno).

Ditale gomma: è come un ditale da cucito, ma è in materiale plastico, esternamente la superficie è ruvida e questo aiuta a far presa sui fogli lisci, evitando quindi la disgustosa abitudine di leccare il polpastrello per voltare la pagina. Usanza tra l’altro antigienica che alcuni soggetti applicano serenamente ai quotidiani presenti in alcuni bar, ai soldi per contarli (i soldi sono tra le cose più sporche che esistano) e ai libri. io non lo userei perchè non ho problemi a voltare le pagine, ma piuttosto che leccare il polpastrello per girare la pagina (bleah!!), meglio uno di questi.

Segnalibro: di questi ne esistono davvero una marea, potete scegliere anche di regalare un set. Magari simili, ma di dimensioni diverse da usare con libri di varia grandezza (spoiler, chi legge ha sempre una marea di libri iniziati insieme). Potete sceglierlo elegante e prezioso, fatto a mano, come quelli che faccio io. Oppure utile, con la lente di ingrandimento incorporata, da usare con libri dai caratteri piccoli o con illustrazioni da vedere bene.

Segnarigo: E’ una variante del segnalibro, si aggrappa sul bordo esterno della pagina e in genere ha una punta che indica la riga in cui ti sei fermato a leggere, oppure si sovrappone al testo ed evidenzia la riga che stavi leggendo. Utile perchè non perdi il segno e non devi ricominciare da capo la pagina. Viene usato anche come strumento didattico per aiutare nella lettura e ne esistono versioni stampabili in PDF . Io non lo uso perchè tanto per riprendere il discorso ho bisogno di rileggere il periodo o il paragrafo. Però è utile per chi ha poco tempo e buona concentrazione.

Evidenziatori adesivi  rimovibili: somigliano al nastro adesivo, ma sono in un materiale semitrasparente e staccabile. Consentono di evidenziare parole o pezzi di testo senza usare una matita o un evidenziatore. Utili per tenere traccia di parti del testo senza rovinare il libro.

Segnapagina adesivo: sono dei mini post-it che si possono anche usare come segnarigo, si attaccano al bordo della pagina e tengono in segno di un passaggio che ci interessa. Inoltre sopra si può appuntare a cosa si riferiscono per ritrovare velocemente un dato argomento. Utili per chi deve ritrovare un determinato passaggio.

Fermapagina: hai presente quando leggi libri particolarmente grandi e devi tenerli con entrambe le mani per poter leggere soprattutto la parte centrale delle pagine. Esistono dei piccoli attrezzi che ti aiutano a farlo con una mano sola, o con un dito. Sto studiando da tempo un modo per riuscire a realizzarli anche io col vetro. Sarebbe carino un set segnalibro fermapagina.

Lucina da lettura: quando sei in viaggio o non vuoi/puoi accendere una lampada, la lucina da lettura è perfetta, illumina la pagina agganciandosi al libro. Ne esiste una versione da testa, somiglia a degli occhiali, o un collare, ci sono varie versioni, si indossa puntanto le luci sul libro.

Custodia per libro: esistono delle mini pochette, o borsettine dove si possono mettere i libri, di solito hanno anche due asole dove inserire i lembi della copertina e una fettuccia segnalibro. La dimensione magari non è adatta a tutti i libri, ma per portarli in giro in borsa o fuori, senza rischiare di rovinarli è perfetta. Spesso ha delle tasche extra dove infilare, occhiali, matite e quant’altro possa servire mentre si legge. Io le uso molto quando vado in spiaggia o al parco a leggere.

Oltre a questi accessori strettamente dedicati ai libri possiamo sicuramente inserirne altri che anche se non servono a leggere, rendono la lettura più piacevole.

Scalda tazza : ovviamente da usare in inverno per tenere calda la tisana, il tè o qualsiasi altra bevanda ti piaccia gustare mentre leggi. Si avvolge intorno alla tazza e rallenta il raffreddamento della bevanda. Ne trovi tantissime fatte a maglia, e la lana è un fantastico isolante termico.

Sotto tazza usb: somiglia ad un sottobicchiere ma all’interno ha una resistenza alimentata da un cavetto USB, comodissima quando si è al computer. Lo attacchi ad una delle uscite del pc o del portatile e si scalderà tenendo la tua tazza calda.

Tazza termica portatile: Se ti piace leggere in giro e vuoi avere sempre una cosa da bere in alternativa alla borraccia puoi usare una tazza termica. Di fatto è come un thermos a forma di bicchiere, ha un intercapedine e dei materiali che evitano che la temperatura dell’ambiente esterno cambi quella interna della bevanda.

Sottofondo per leggere: a volte quando leggo mi serve un sottofondo per isolarmi. A volte più che la musica, che tende a distrarmi, perchè come i libri mi risucchia, preferisco dei “rumori”. Sicuramente sulle piattaforme audio si rova di tutto, ma ti voglio suggerire un paio di risorse in più.

      • Noisli che crea vari rumori pioggia, locali con rumori di persone, o di ristoranti, vento, rumore bianco. Nella versione base hai poca scelta iscrivendoti puoi creare il TUO sottofondo.
      • Tree con i suoni di diverse foreste nel mondo
      • Ambient Mixer dove trovi tantissimi sottofondi già pronti suddivisi anche per tema. Ad esempio sottofondi ispirati a film, libri, personaggi famosi. Ad esempio questo è il rumore della Sala Comune di Corvonero di Harry Potter . Però puoi anche creare i tuoi ambienti e condividerli con gli altri utenti. Esiste anche la versione per cellulare.
      • Spotify poi offre tantissimi sottofondi, tra cui anche numerose playlist per leggere, ma ognuno ha la sua preferenza e quindi puoi crearti la tua, anzi, crearne una per ogni genere una per i gialli, una per i romanzi d’amore, una per i triller ecc…

Copertina: ovviamente in inverno serve una copertina calda e graziosa con cui avvolgersi mentre si legge. Se vi piace leggere all’aria aperta potreste sostituirla con un telo impermeabile da stendere sull’erba.

 

 

 

Accogliere i libri in casa.

 

Anche se un lettore accanito probabilmente ad un certo punto perderà completamente il controllo dei suoi libri e saranno ovunque, in qualsiasi pertugio o superficie disponibile, di solito parte con le migliori intenzioni sul dedicare loro degli spazi appositi.

Credetemi, ci prova, ma a meno di non avere chilometri di librerie o una biblioteca enorme la cosa sfuggirà di mano. I libri impilati uno sull’altro diventeranno piani di appoggio, elementi verticali di arredamento, pezzi di mobilio.

Ci sono anche qui alcuni oggetti che possono essere idee regalo per chi è un lettore di libri appassionato.

Leggio: ce ne sono di vari tipi, da tavolo, da terra, e poi c’è il porta notebook da letto, che secondo me può essere un eccellente leggio, per quando ti servono le mani libere. Se esiste una stanza adibita a biblioteca si può sfoggiare un bel leggio dove mettere i testi preferiti a rotazione. Perfetto per libri con foto o illustrazioni speciali

Reggilibro da scaffale: se non hai una libreria chiusa e tieni i libri su degli scaffali a giorno, sarà indispensabile qualcosa che li tenga dritti senza farli “accasciare” o peggio cadere. A questo scopo esistono i reggilibro o fermalibri. Puoi usare qualsiasi cosa che sia abbastanza pesante da sostenerli e fermarli. Però esistono anche reggilibro decorativi e artistici se vuoi che la tua libreria sia anche bella e originale. Addirittura esistono piccole scatole con dentro Miniature di stanze per rendere la tua libreria ancora più magica.

 

 

Insomma esistono tantissime cose che si possono aggiungere per rendere la lettura ancora più comoda ed entusiasmante. Io aspetto che qualcuno crei un set contenente tutte queste cose (a parte gli oggetti da arredo), magari inseriti in una borsa che da portalibro & co. si trasformi in un comodo plaid impermeabile da usare ovunque per poter leggere comodamente in qualsiasi situazione.

Fammi sapere se questo post ti è piaciuto, raccontami come è il tuo rapporto con i libri, quali generi preferisci, che strumenti da lettura già usi tra quelli che ti ho elencato sopra e quali ti piacerebbe avere. Sono curiosissima.
Se poi vuoi regalarti un segnalibro gioiello vai sul mio shop e se vuoi qualcosa di ancora più speciale, scrivimi, lo ideeremo insieme su misura per te e per il tuo libro. 

Ti va di dirmi cosa ne pensi?