Anelli - Rings UOMO

Tipi di anelli: gli anelli da uomo

Se mi hai seguito fino a qui ormai avrai capito che esistono numerosi tipi di anelli da uomo, anzi possiamo dire che la storia ne ha forniti tantissimi rispetto a quelli delle donne.

Infatti se per queste ultime i più importanti sono stati quelli legati al matrimonio, gli anelli per gli uomini servono a definire la professione, lo stato sociale, l’appartenenza ad una elite oltre che lo stato civile.

Certo sono tradizioni legate soprattutto alla classe sociale, quelli nobili indossavano anelli con lo stemma di famiglia gli alto borghesi quelli di un ordine professionale o sociale. Al contrario le classi sociali più basse spesso potevano permettersi a malapena la fede nuziale.

Inoltre fino alla seconda guerra mondiale era soprattutto la moglie ad indossare la fede nuziale mentre tra gli uomini si usava di meno. Forse per questo tra gli uomini indossare anelli è stato poco diffuso, fino a tempi recenti.

Ma questa abitudine è stata interrotta in epoca vittoriana, soprattutto per distinguere l’abbigliamento maschile da quello femminile anche nei più piccoli dettagli. Da quello che abbiamo visto nei post precedenti invece ci sono varie tradizioni legate all’indossare anelli da uomo.

Ora gli anelli sono diventati prevalentemente una questione di stile e di moda. I primi ad indossarli sono stati personaggi famosi come attori e rockstar. Per questo molte “persone comuni” faticano a trovare un loro anello, visto che li accomunano a rapper e cantanti.

Inoltre, i class ring (anelli di laure e diploma) sono poco diffusi in alcuni paesi, ad esempio in Italia, e quindi anche chi ha dei titoli di studio non li indossa.

Quindi quali sono gli anelli da uomo che si possono indossare oggi?

Anello con sigillo o chevalier. Se abbiamo qualche stemma di famiglia possiamo rispolverarlo e far realizzare un nostro anello a sigillo. Ad esempio Gianni Versace ne aveva uno con l’immagine della Medusa, il logo del suo brand. Ma in generale si può indossare un sigillo con la propria iniziale o quella di una persona cara, il proprio segno zodiacale, oppure più semplicemente con un’immagine che ci piace.

Banda di metallo o fascia. Penso sia uno dei modelli di anello da uomo più diffusi in tempi moderni dopo la fede. Una fascia di metallo più alta e spessa della fede, semplice o decorata. Magari con una o più piccole pietre incastonate. Ne esistono di vari stili, alcune vagamente etniche con incisioni o fregi che ricordano tatuaggi tribali, altri con legno o materie plastiche.

Anello fantasia. Questo tipo di anello esiste anche da donna, ed in generale fa parte della famiglia dei gioielli fantasia. Non è possibile classificare questo tipo di anello perchè ne esistono di tantissime forme e colore, diciamo che esclusi gli anelli classici, tradizionali tutti gli altri possono rientrare in questa categoria.

Per questo gli anelli fantasia da uomo possono essere molto semplici e sobri, oppure con delle pietre, avere materiali diversi, essere più sportivi o da macho. Se ne trovano di molto appariscenti con raffigurazioni tridimensionali di animali o simboli come armi o strumenti.

In generale gli anelli da uomo si differenziano molto da quelli da donna per vari motivi.

  • Dimensioni: Sono più grossi, spessi e massicci. Anche quelli più lineari hanno spessori maggiori degli analoghi da donna. Di conseguenza sono anche più pesanti.
  • Materiali: I materiali sono spesso riconducibili ad un’idea di mascolinità, acciaio, cuoio, legno (scuro), materiali plastici, pietre dure poco brillanti e scure, argento e poi leghe colorate con colori sobri.
  • Colori: si punta a colori più scuri, con finiture satinate meno brillanti. Le pietre raramente sono luminose e colorate e il design contribuisce in questo senso. Si usa il legno ffacendo in modo che si vedano le venature oppure si usa l’ebano che è nero. Le pietre spesso sono grigie o nere, verde scuro, di solito non trasparenti.
  • Incastonatura: Le incastonature delle pietre sono un’altra caratteristica che definisce gli anelli da uomo. In genere si preferiscono quelle che non sporgono e sono fatte a castone più che a griffe. La differenza è che non hanno gancetti che sporgono e risultano più pratiche e meno delicate. Inoltre questa incastonatura fa passare meno luce attraverso la pietra che quindi risulta più sobria, meno frivola.
  • Design: tutte queste componenti fanno parte di un design in genere essenziale, senza fronzoli, pochi ghirigori e se ci sono spuntano su superfici spesse e liscie. Le forme tendono ad essere squadrate, sia per i bordi che per i tagli delle pietre.

Ricordiamoci che le donne storicamente sono sempre state gli angeli del focolare e non avevano lavori pesanti da fare (se, come no!) mentre l’uomo andava in battaglia.

Su quale dito indossare l’anello da uomo?

Ovviamente è importante decidere su quale dito indossare l’anello. Le dita, infatti, hanno circonferenze diverse e un anello normalmente può essere indossato solo su un unico dito. Non solo: ci sono anelli che non si adattano a tutte le dita. L’anello con sigillo, per esempio, di solito è indossato dai nobili sul mignolo della mano. L’anello nuziale, invece, si indossa sul dito anulare. Insomma, vediamo quali sono le possibili scelte. Ma tenete conto anche di un altro aspetto: la praticità. Se svolgete un lavoro che impegna le mani e volete indossare un anello, è necessario che il gioiello non intralci la vostra attività.

Mignolo

Il mignolo ha un vantaggio: richiede un anello piccolo e, solitamente, è il dito meno utilizzato per compiti pratici. L’anello sul mignolo è, dunque, una scelta razionale per chi non vuole impicci. D’altra parte, i nobili indossano l’anello chevalier sul dito mignolo. E se il modello non vi piace, pensate che anche il Padrino ha reso popolare l’idea che i gangster indossino anelli da mignolo (ma sarà vero?).

Anulare

L’anello sull’anulare della mano sinistra nella maggior parte dei Paesi occidentali, oppure sulla destra in altri Paesi, indica che siete sposati. Se non avete contratto matrimonio, quindi, sarà meglio evitare equivoci e non indossare un cerchio di metallo sull’anulare. Se, invece, non siete sposati e volete indossare un anello proprio sul dito anulare, scegliere un anello fantasia o chevalier.

Medio

Un anello sul dito medio è quello che si nota di più. Decidete, quindi, se volete annunciare al mondo intero che siete gli orgogliosi possessori di un anello. Ma se questo anello non è niente di speciale, se l’avete acquistato per pochi euro in un piccolo negozio sconosciuto, è così una buona idea farlo sapere a tutti? Decidete voi. Tenete conto di un altro aspetto: il dito medio, oltre a servire per insultare a gesti qualcuno, è anche quello che è più utilizzato, assieme all’indice. E se, per caso, vi capita di maneggiare spesso metalli o vetri, un anello sul dito medio potrebbe causare un suono ogni volta che prendente in mano qualcosa.

Indice

Nei tempi antichi, il dito indice era proprio quello su cui gli uomini indossavano un anello. Ma, come detto, era di solito un anello importante, una specie di firma (anche perché la maggior parte degli uomini era analfabeta e usava il sigillo per firmare). E andava difeso a ogni costo: il dito indice è il più sicuro. Un anello sul dito indice, oggi, è una scelta impegnativa, forse la più aggressiva di tutti.

Pollice

Il super dito ha necessità di un anello extra large. Inoltre, può risultare scomodo da indossare. Allo stesso tempo un anello sul pollice indica anche un certo anticonformismo. Diventa però la scelta di un eccesso quando è indossato assieme ad altri anelli e, tantomeno, va impilato con pezzi diversi.

 

Ora sappiamo quasi tutto sugli anelli da uomo, o comunque abbiamo delle buone basi, utili per scegliere per se o per fare un regalo, l’anello più adatto, senza rischiare strafalcioni. 

Soprattutto questa volta parlo ai maschietti, sentitevi liberi di indossare quello che volete, senza paura del machismo tossico che vuole ingabbiarvi in alcuni canoni prefissati. Vi piacciono gli anelli? Indossateli (tra l’altro quelli da uomo a me piacciono da morire) con orgoglio e godeteveli. 

Ti è piaciuto questo post? Condividilo con tutti!!!! 

 

 

Credits

immagini unsplash

https://www.eleganzamaschile.com/accessori/anelli-uomo/

https://www.wikihow.it/Indossare-gli-Anelli

gioiellis.com/come-e-quando-indossare-un-anello-da-uomo/

You may also like...

Rispondi