ACCESSORI - Accessories Anelli - Rings Bigiotteria - Costume jewelry Ciondoli - Pendants Collane - Necklaces fashion Orecchini - Earrings Perle - Pearls

Una stagione scintillante. I gioielli dei grandi stilisti A/I 2018/2019

Ciao avevo deciso che quest’anno mi sarei risparmiata il resoconto sui gioielli in passerella per questa stagione come avevo fatto l’anno scorso, poi sono andata a vedere alcune collezioni e sono impazzita.

Volevo stupirti con effetti speciali e tante novità, ma se i primi li abbiamo le seconde no. Infatti gli stilisti per questa stagione non propongono grandi ribaltamenti dal punto di vista dei gioielli, ma anzi enfatizzano i trend dell’anno scorso.

Se vuoi saperne di più continua a leggere.

Se sei una che ama il minimalismo, mi spiace dirti che per il momento l’utente non è raggiungibile, smetti di leggere questo post se vuoi e vai sullo shop dell”elegante Kosmika troverai il tuo paradiso.

Invece io per una volta mi trovo pienamente nel mio habitat visto che i gioielli presentati dagli stilisti sono giganti, anzi gigantissimi come piacciono a me.

Ti dirò di più molti sono esagerati, abbondanti e coloratissimi.

Ma andiamo per ordine.

 

Dolce e Gabanna proseguono con il mood Madonna di Loreto, e anzi aggiungono e ingrandiscono tutto. Corone, collane che coprono tutto il petto, un rigoglio di spille, cuori, croci, perle, ex voto di dimensioni enormi indossati tutti contemporaneamente. Se non sei tipo da indossare una corona in testa prova ad usarla come spilla.

Spilla fatta a mano di 3BUU

Della serie, se una cosa la devi fare falla bene.

Anche Re Giorgio aka Giorgio Armani si fa prendere dal gigantismo e in alcuni casi tocca l’etnico con collane coloratissime con perle enormi indossate una sull’altra ( ti suggerisco di visitare Amabito per le perle colorate, le realizza in vetro di tutte le dimensioni e colori e io le adoro).

Anche se poi alcuni orecchini o spille hanno delle linee leggere e sofisticate le dimensioni rimangono enormi (per enormi intendo grandi quanto il palmo della mia mano!) probabilmente per contrastare la semplicità dei capi indossati.

Versace segue più “mitemente” alcune delle linee di D&G, con oro e cuori, ma non agli stessi livelli. Comunque non possiamo dire che sia parsimonioso nelle dimensioni e nell’opulenza, sappiamo che non è il suo stile.

Cocò (Chanel) mette il suo logo in vista ovunque e quando dico in vista intendo proprio in vista, anche se stilizzato con le due C incrociate vi assicuro che si vede a decine di metri di distanza chiaramente, una insegna addosso in pratica che dice “Io indosso Cocò Chanel”. Ottimo marketing, diretto, semplice e chiaro. Fantastico!

Se la cosa vi fa orrore potete optare per stilisti come Jaquemus o Etro, che pur aumentando le dimensioni mantengono uno stile minimal e lineare, almeno quasi sempre.

Saint Laurent abbina le dimensioni grandi a colori neutri e stilizzati o geometrici, comunque minimal ma con quel tocco in più.

Balenciaga secondo me è uno dei più ironici e divertenti con colori pop dimensioni grandi e forme squadrate, molto nette. Prendete due mazzi di chiavi, coloratele di rosso, azzurro e giallo e appendetele ai lobi, sarete super cool. Se vi piacciono i colori pop vi suggerisco Barsa Design.

Valentino come sempre va per la sua strada e anche se in alcuni casi osa gioielli appariscenti non esagera mai.

Antonio Marras segue anche lui lo spirito mediterraneo dei gioielli come simbolo di ricchezza della donna, la dote che veniva esposta e indossata nelle occasioni importanti. Cascate di luccichii e lusso anche per i suoi gioielli, milioni di spille, gagliardetti, medaglie incrostati di pietre preziose (finte temo!)

Gucci abbina gioielli etnici, massivi e enormi ad un abbigliamento eclettico vagamente british , con maxy giacche e occhiali. Ma non chiedetemi di capire Gucci, ha messo le ciabatte da piscina con i calzini agli uomini. Abbiamo idee diverse sullo stile.

Mentre MICHAEL KORS mi lascia abbastanza glaciale senza nessun picco di originalità nei suoi gioielli, Tom Ford fa centro con i suoi super brillocchi indossati a collo e orecchie.

Quindi ricapitolando ecco alcune tendenze trasversali che ho visto in vari stilisti.

 

Il ritorno dei cerchi.

Cerchi: il ritorno dei cerchi yeahhhh!!!! Giganti, anche sovrapposti, tipo tre O che si intersecano (vi ricordate gli esercizi sugli insiemi a scuola? Ecco quelli) oppure con perle pianeta giganti abbinate. Oppure super bolt, e qui di nuovo mi pento di aver buttato i miei cerchi delle medie, salvo poi averli ricomprati in argento l’altro giorno! yeeee!!!

Tre must di stagione in uno: perle lunghissime, candelabri sbrilluccicanti giganti e Logo Chanel (qui è un po’ piccolo in verità)

Perle: sia le perle vere che false, un must sia in filo (ovviamente lunghissimo) che a goccia o tonde ma….big, long o too much!

Penne e piume: penne d’uccello e si anche piume, ovunque, per lo più lunghe anzi lunghissime, prevalentemente azzurre ma anche di altri colori, non tanto piume di struzzo quanto piume di fagiano o simili. Non stupitevi, del resto ci avevo pensato anche io, quindi è una tendenza che gira.

Foglie e lance: in alcuni casi le piume si confondono con le foglie, e altri elementi naturali oblunghi, lance, pesci o lische di pesce.

Etnico: lo troviamo nei colori molto accesi, nei materiali, spesso legno o simil avorio, nelle forme, ad esempio enormi dischi di metallo, come quelli che si mettono sulle labbra in alcune tribù africane o che ornavano le fronti dei faraoni egizi, ma indossati sul petto, e al polso. Bangles grandi, colorati indossati a mazzi e dall’etnico in alcuni casi ci si passa al tribale.

Tranquilla non devi metterti questo al labbro, ma al polso si!

Brillocchi: non so come definirli meglio, finte pietre preziose enormi e a grappoli, a masse, a grumi. Devono essere tanti, grossi e brillanti, potete scegliere tra il monocolore ad esempio trasparente che imita i diamanti al multicolor di finti rubini, smerali, topazi e zaffiri.

Ex voto: tutto quello che è legato alla religione, croci, cuori di ex voto, madonne, medagliette ma portato all’eccesso, in oro prevalentemente e con elementi colorati come smalti, pietre, fiori ecc…

nappe, piume, penne e tutto quello che è leggero e slanciato

Nappe: le nappe piacciono ancora molto, sono lunghissime ovviamente e anche in metallo. Belle belle. Io le ho messe insieme a piume e oggetti pesciformi su questi ciondoli.

collane e bracciali ad anello come la tribù delle donne giraffa

Anelli: anelli al collo, all’orecchio, alla caviglia e anche al polso. Non mi riferisco ai cerchi degli orecchini o ai bagles dei bracciali ma veri e propri anelli giganti, bolt (cioè spessi) in metallo, decorati o meno. Un’alternativa comoda agli “anelli” sono i serpentelli di Luthopika molto più morbidi ma che hanno un effetto bolt.

Se volete vedere la Gallery di Vogue che ho consultato io la trovate qui (merita!)

Bene dopo questo veloce riepilogo hai deciso quale tendenza hai deciso di abbracciare, dimmelo nei commenti. A me piacciono quasi tutte ma intanto ho comprato subito dei cerchi giganti.

Anni 80 arrivoooooo!!!

https://giphy.com/embed/Vkff0U2pQAMEg
via GIPHY
x

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *