ACCESSORI - Accessories EVENTI fashion TUTORIAL

Di orsetti blu, corone di fiori e rosari. Le tendenze moda di questo autunno inverno 17/18

Oggi voglio parlare di una cosa abbastanza controversa per me. La moda. Non la seguo molto e si vede, in genere cerco cose che mi stiano bene e non mi interessa molto se sono di tendenza o meno. Del resto però mi piace il suo lato creativo anche se gli unici che considero veri Stilisti sono Valentino e Armani. Gusti assolutamente dettati dal mio lato Vergine (ordinato ed essenziale) e dal lato Pesci (sognatore e creativo)!

In cerca di ispirazione per i miei gioielli ho pensato anche di andare a vedere quali sarebbero state le tendenze per questo autunno relativamente ai gioielli e ORROREEEE!!!! Mi sono ritrovata ai miei 15 anni o meno.

Ebbene si, signore mie, gli anni ottanta sono tornati e se avete buttato tutta quella chincaglieria che ci mettevamo all’epoca, MALE molto MALE.

Infatti gli stilisti hanno deciso di riesumare (è l’unico termine che mi viene in mente) peli e pellicce (anche per scarpe e pantofole), catene e rosari, pizzi e merletti nel miglior stile Madonna Prima Maniera. Insomma tutte Like a Virgin quest’autunno, sia nell’abbigliamento che negli accessori. Spalline esagerate, completi stile militare e tailleur dal taglio maschile.

Il tutto con un’unica regola “Lussuoso ed esagerato”.

Cosa significa in termini di gioielli?

I DOLCE & GABBANA hanno smantellato diversi siti sacri per ricoprire le modelle di cuori ex voto, rosari, crocifissi, rose giganti e coroncine. La Madonna di Loreto in confronto sembra una poverella per quanto le signorine in passerella sono state ricoperte di catene, anelli, orecchini a lampadario e corone. Si CORONE avete presente la Principessa Sissi? La Regina Vittoria e la sue discendente sua maestà la regina Elisabetta? Caterina la grande? Ecco, così ma più in grande.

Abbasso la sobrietà e il rigore, campo libero all’opulenza, al lusso esagerato e al kitsch.

Diciamo che D&G portano all’estremo questa tendenza ma comunque è declinata in vari modi anche da altri stilisti, chi riempie i petti delle giacche di medaglie e gagliardetti chi di spille, fiori e collane che ricordano i rosari e i santuari.

Mentre loro però rendono il corpo femminile molto sexy, fasciandolo e rendendo omaggio alla fisicità mediterranea con abiti attillati, modelle curvy (davvero curvy), scollature e trasparenze, gli altri tornano allo stile militaresco che andava di moda appunto negli anni 80, quindi ritroviamo mega spalline, giacche dal taglio maschile, colori e fogge da uniforme come il verde militare o il marrone Sahara. Lo posso dire? Una tristezza!

Comunque c’è chi ci salva col pizzo e la pelliccia (spero ecologica) usati in maniera total look, non per bordare ma per realizzare l’intero capo, anche i dettagli di alcuni gioielli (bracciali e orecchini) osando anche con colori molto accessi e vibranti, meno male. Quindi tutte a comprare la gonna di pizzo blu elettrico da abbinare alla camicia di pizzo.

Cosa ci si mette insieme?

Gioielli dalle forme semplici ma dalle dimensioni giganti, ad esempio delle bolle trasparenti da mettere al collo o alle orecchie. Oppure delle catene dalle maglie tonde molto grandi.

Ed ecco anticipato l’altro trend che sbuca dal mio portagioie anni ’80: sono LE CATENE. Misura extra large, lunghe o corte quasi a collare, d’oro, ottone e argento. A filo unico o a cascate. Ogni stilista le ha declinate secondo il suo stile, esagerate e lussuose o essenziali ma giganti. 

Sempre nell’ottica del lusso qualcuno ha ammiccato ai tempi d’oro, abiti e acconciature che ricordano le grandi dive come Greta Garbo, Rita Hayworth, Ava Gardner e via dicendo. Abiti fascianti e con lunghezze dal ginocchio in giù, drappeggi, scollature sensuali, pellicce e acconciature perfette.

I gioielli qui sono speciali, pieni di brillanti e pietre preziose, portati alle orecchie (che a volte arrivano a coprire anche il padiglione) o sul risvolto dell’elegante giacca in spille meravigliose, collier che ricordano la Pantera di Cartier. Insomma una meraviglia. Vi autorizzo a ricoprirvi di tali tesori se potete permetterveli.

Ed ecco un altra tendenza, I BRILLOCCHI! In romanesco con brillocco si intende una pietra molto grande, brillante, preziosa e appariscente. I romani li vedevano soprattutto indosso al clero del Vaticano e alle famiglie nobili romane. Noi quest’anno li potremo indossare, esagerate pure, la taglia più piccola prevista è quella della noce di cocco, quindi non abbiate paura di strafare. I colori spaziano su tutta la gamma dell’arcobaleno. Dall’elegante e luminoso bianco ai caldi gialli agli ardenti rossi, fino ai profondi blu e verdi, tutto è permesso.

Tornano anche le camicie, con colletti abbottonati fino al collo e che necessitano quindi di essere adornati. Gli stilisti ci suggeriscono i fiocchi. Potete metterne uno sottile nero di velluto oppure una spilla di perle che ne riproduce la forma.

I FIOCCHI sono sparsi un po’ su tutti gli abiti, in vita, al seno, ai polsi, sulle tasche, nei risvolti delle giacche e dei cappotti over size oltre che negli accessori. Quindi se vi sentite frou frou andate di fiocco!!!!

La parola d’ordine è SHINE e non potrei esserne più felice visto che fa parte della mission del mio piccolo brand. Tutti gli stilisti o quasi hanno inserito elementi per far brillare la donna.

La sensazione generale che mi hanno dato queste collezioni è stata l’esaltazione di un lato della donna un po’ sovrannaturale. Alcuni le hanno ricoperte di drappeggi, abiti sontuosi, pellicce, gioielli preziosi, corone o cappelli di pelliccia, come delle zarine, delle dee o delle Madonne, esseri eterei, sovrannaturali e sacri, altri come delle guerriere pronte a combattere, con uniformi e spalle larghe, visi immobili e sguardi di ghiaccio.

In entrambi i casi viene messa distanza tra la donna e i poveri esseri umani.

Che gli stilisti vogliano ricordare al mondo il WOMAN POWER?

I colori più ricorrenti sono il turchese, il teal (ottanio) declinato in varie sfumature dal più chiaro al più scuro, il rosso, tocchi di fucsia e rosa, il ruggine e dei marroni tendenti al verde  oltre a dei caldi gialli zafferano.

I tessuti più usati sono il velluto, il pizzo, il tulle, la lana sia in tessuto che in tricot, la pelliccia e la pelle negli accessori (borse, cinte e stivali)

Le lavorazioni e le trame sono varie, i pois, tanti ghepardati, il plissè, il pizzo, il tweed, gli intarsi e i broccati, righe e scacchi e grandi stampe floreali. Diversi di questi sono mischiati tra loro o con altri effetti.

I gioielli sono esagerati, o nelle dimensioni o nella quantità. Indossate una collana grande, preziosa, piena di pietre o tante sovrapposte, formate da catene diverse per forma, colore e dimensione. Un anello per ogni dito della mano su entrambe le mani, simili per stile ma tutti insieme. Sul dito o anche sulle falangi.

Se la moda è gioco quest’autunno inverno potremo divertirci davvero, soprattutto per la grande quantità di colori disponibili. Purtroppo spesso quello che passa nelle passerelle non è quello che troviamo nei negozi che, per vendere, tendono ad appiattire e standardizzare tutto. La soluzione? Scegli quello che ti piace e trova qualcuno che lo sappia fare. Ci sono tanti artigiani che possono adattare ai tuoi gusti alcune di queste tendenze per le bolle mi viene in mente “amabito” o per il plissè “Saltie Creations” e se cercate troverete più di un artigiano che saprà darvi qualità ed originalità.

Le mie nuove collezioni catturano alla perfezione alcuni trend del momento. Ci trovi tanti colori alla moda. Scegli il tuo nuovo accessorio! Segui il mio shop per non perderti le novità che usciranno a breve nel mio shop.

Quindi mettete spille, orecchini e collane, corone, di pelo, di fiori o di pietre preziose, quest’anno siete delle dee.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=uuYDs10ic80]

Ho tratto dal web le informazioni che vi ho dato, le ritrovate su IO DONNA dove potrete vederle tutte. Spero questa carrellata vi abbia dato qualche idea per rinnovare il vostro look. A me piace molto la pelliccia blu! A voi cosa è piaciuto? Vi va di dirmelo nei commenti? 

You may also like...

2 Comments

  1. Grazie per questa panoramica sulle prossime tendenze, Conny. Utilissima anche per me. Ho guardato anche le foto dei tuoi link, diciamo che gli stilisti non sono stati molto originali negli accessori: orecchini asimmetrici, catene, anelli multipli..
    Però adoro questi colori forti per un inverno allegro 😀 zafferano, teal, fucsia, rosso, verde..il mio preferito.
    E potrò ritirar fuori la mia gonna di pizzo blu elettrico ahahah grazie mille!

    1. Si bellaaaaa!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *